giovedì 18 febbraio 2010

UDON CHE FURONO PERDUTI...

e ora ritrovati

udon 03

Ce l'ho fatta! Sono riuscita (con un po' di aiuto!) a recuperare le foto danneggiate!!
Amata e odiata tecnologia che prima mi gioca brutti scherzi e dopo fa le magie!
Ho acquistato questi udon (うどん) da NaturaSì, vicino casa mia, non so voi, ma io ci lascerei lo stipendio in quel supermercatino, e visto che il mio stipendio non è mai una certezza (poveri giovani liberi professionisti!) diventa davvero pericoloso andarci!
Mi hanno sempre incuriosito questi spaghettini di grano tenero, ammetto che le ricette me le sono un po' inventate....ho mescolato un po' di ingredienti, come per una pozione e......bè i commenti sono stati:"Buoniiiiii!!"

INGREDIENTI (versione in brodo)

250 g di udon
1 Litro di acqua
2 cipollotti
3 cucchiai di mirin
2 cucchiai di Sake
1 uovo, prezzemolo, sale (x la frittatina)

Fate bollire gli udon in acqua non salata e scolateli quando sono al dente, metteteli sotto l'acqua fredda.
Nella stessa pentola (senza udon!) soffriggete i cipollotti tagliati a rondelle di circa 5mm, aggiungete due cucchiai di Sake, aggiungete un litro d'acqua e 3 cucchiai di mirin. Quando l'acqua sta per bollire immergete gli udon e mescolate. Dopo 3 minuti potete versare il tutto nelle ciotole e servire!
Se volete potete fare una frittatina: sbattete l'uovo con un pizzico di sale e prezzemolo, fate cuocere e tagliate a listarelle, appoggiatele sopra la ciotola con gli udon.


udon insieme

UDON 02
INGREDIENTI (versione saltata in padella)
  • 250 g di udon
  • 2 zucchine
  • 10 code di scampi
  • 1 frittatina
  • 2 carote
  • 2 cipollotti
  • 3 cucchiai di soia

Stesso procedimento (vedi sopra) per cuocere gli udon.
In una padella (Wok) fate soffriggere il cipollotto tagliato a rondelle, le zucchine tagliate a striscioline sottili e le carote tagliate a rondelle sottili.
Fate cuocere e aggiungete le code di scampi e tre cucchiai di soia, fate saltare. Unite gli udon e fate insaporire, alla fine aggiungete la frittatina tagliata a cubetti.



21 commenti:

  1. sono bellissime entrambe le versioni, non li conoscevo e rosico tantissimo perchè naturasi non ce l'ho tanto vicino a casa (diciamo che non c'è proprio in città!) pero' appena torno ad essere romana ci faccio un giro!altri consigli su cosa prendere?
    le foto uno spettacolo come sempre!
    un abbraccio a presto!

    RispondiElimina
  2. natura si è un danno! ogni volta un disastro e non avevo ancora visto gli udon... era meglio se non li vedevo... hahahahha

    RispondiElimina
  3. io ringrazio il cielo che non sia dietro casa! sono felice per le tue foto...hai rimedi per gli obiettivi crepati ?

    RispondiElimina
  4. Anche io adoro il naturasì...deleterio per le tasche però!:)
    cmq belli e buoni sti udon...io ho provatola soba ma non questi...devo provvedere!
    ciaooo!

    terry

    RispondiElimina
  5. anch'io ci lascio lo stipendio e che mio marito é sempre alle spalle e mi controlla altrimenti sarebbe una tragedia ogni mese...pero' quando ci vado una rifornitina la faccio volentieri...spaghetti,farine,salse mi picciono troppo come questa tua ricettina sfiziosissima.
    La storia delle foto...ummmmm...capitata anche e me ma io le ho perdute tutte...saranno in un angolino oscuro del pc ma non so' proprio come recuperarle!!!
    Un'abbraccio

    RispondiElimina
  6. Due bellissime ricettine!! Complimenti! Peccato che i tuoi ingredienti non saprei dove trovarli!! Ma mi informerò e ce la metterò tutta!!... Troppo buoni questi"Udon"!!!baci.

    RispondiElimina
  7. Mi piacciono entrambe le versioni...non saprei proprio quale scegliere...Complimenti...un abbraccio Luciana

    RispondiElimina
  8. adoro gli udon e mi piacciono molto entrambe le tue ricette. Complimenti per le belle foto!
    Alessandra

    RispondiElimina
  9. anche io adoro naturasi! cavoli questi spaghettini hanno un bellissimo aspetto complimenti! cos'è il sake??
    baci
    vale

    RispondiElimina
  10. belle queste due versioni di udon!! non li ho mai provati...ma ho un natura sì vicino casa che mi rovina lo stato patrimoniale...sbircerò più attentamente se li trovo!!

    RispondiElimina
  11. fantastici! li mangio spesso e trovo che stiano bene sia in brodo, che asciutti. le foto mi hanno fatto rivenire la voglia di mangiarli!

    RispondiElimina
  12. Le foto e la ricetta valeva la pena di aspettare.. sono spettacolari!
    Silvia, stai attenta, non perdere più questi capolavori!
    UN bacione

    RispondiElimina
  13. posso confessarti un segreto? ho sempre trovato tutt'altro che invitanti le zuppe con udon, noodles o altri tipi di spaghetti orientali. Quelle paste galleggianti nel brodo insieme ad altri ingredienti non precisati non mi ispiravano per niente. Ebbene, tu sei stata così brava a comporre il piatto (anzi, la ciotola) e a fare la foto che mi vien voglia di assaggiarli!!!

    RispondiElimina
  14. Buonissime entrambe le versioni...queste ricettine tutte particolari me gustano parecchio..un bacio Luciana

    RispondiElimina
  15. peccato che io non abbia mai assaggiato questo piatto....mi ritenevo la tua cavia preferita....e invece....le foto sono come sempre bellissime....MA QUANTO SEI BRAVA!!!!???
    ma poi hai capito cos'è successo alla tua macchina?

    RispondiElimina
  16. Splendido, colorato ed invitantissimo piatto!

    RispondiElimina
  17. Sembrano stupendamente buoni, io poi adoro la cucina internazionale soprattutto quella dove si mangia con le bacchette!!! Sei molto brava :)

    RispondiElimina
  18. Ciao è partito un nuovo contest mi piacerebbe se tu ne prendessi parte "Una ricetta per Pasqua" ci sono ben 3 classificati. Uno potresti essere tu!!! Termini e condizioni seguendo questo link:

    http://ilcucchiaiodoro.blog.tiscali.it/2010/03/11/il-contest-di-pasqua/

    Spero tu voglia prenderne parte!!! Donatella

    RispondiElimina
  19. Ciao Silvia non avevo mai visto il tuo blog e mi mangio le mani (come si dice da noi) perchè è troppo carino... inutile dirti che le tue foto sono fantastiche ma anche le ricette devo dire che non sono da meno!!! Sei veramente motlo brava ed è per questo che sono tra i tuoi fans!
    Baci

    RispondiElimina
  20. Non abbiamo mai visti gli udon da Naturasì, ma adesso li cerchiamo meglio! Hai ragione, anche noi dobbiamo trattenerci perchè compreremmo tante di quelle cose....
    La versione degli udon saltati in padella è magnifica, molto colorata, molto delicata, ci piacciono tutti i sapori che hai accostato.
    Buona settimana da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  21. IO LI AVEVO FATTI CON I PORRI, I PEPERONI, LE CAROLE E LE ZUCCHINE TAGLIATE SOTTILI A LISTARELLE SALTATI CON OLIO E SALSA DI SOIA...BUONISSIMI!!

    RispondiElimina